La pittura di Vincenzo Pinto si situa sul versante dell’eredità surrealista, affrontata in un’ottica del tutto personale. La sua arte infatti privilegia si il sogno, ma in una dimensione carica di tensioni emotive. Del surrealismo ritroviamo le ambientazioni, i riferimenti metaforici e i paesaggi immobili. Al di là di enigmi e delle metafore, celati egregiamente nella sua pittura, i quadri di Pinto raccontano una storia, parlano dell’uomo e della vita, narrazioni certamente indecifrabili senza l’ausilio dell’interpretazione della forma, dei messaggi in essa celati. Si muove con abilità, destrezza e grande capacità tecnica nel misterioso ed inidentificato mondo dell’inconscio, dal quale sa trarre immagini che non sono altro che simbolizzazioni di stati mentali, luoghi del proprio sentire surreale e sognante.

About The Author