Le opere di Santina Semadar Panetta, artista dalla grande passione per il colore, seguono indubbiamente le orme del Pointillisme: la corrente pittorica di fine Ottocento che accostando piccoli punti di colore sulla tela, dava vita a paesaggi, persone e forme. Anche Semadar Panetta, ideatrice del New Pointillisme, si diverte a scomporre i suoi dipinti in immagini costituite da infiniti punti. Come tasselli colorati, i punti di Semadar Panetta, compongono una sorta di mosaico visivo di colore e luce. In realtà non si tratta, come nel caso di un mosaico, di vere e proprie tessere colorate, ma di un insieme di “macchie” colorate, che vivide, brillanti, vengono sapientemente accostate per dare vita a immagini vivaci, rievocazione di un moderno Pointillisme. Un linguaggio personale e consapevole, lontano dalle imposizioni limitative di un figurativo vero e proprio, ma neppure negazione di esso. Le opere della Semadar Panetta sono infatti un sublime unicum in cui si amalgamano visione d’insieme, in pieno accordo con le esigenze estetiche attuali ed appaganti di un bisogno di comunicazione e linguaggio figurativo che per quanto celato, viene sempre fuori, intenso e graffiante nel suo messaggio narrativo. Dal fondo emergono, quasi in sordina, le immagini che questa colta e intelligente artista, vuole mostrarci, un lavoro perfettamente equilibrato nella sua atmosfera di colori avvolgenti, da cui emergono figure accennate ma emblematiche. Protagonista assoluto è sempre il colore, un colore intenso, vivo e brillante, che distribuito sulla tela con particolare attenzione e personalissima tecnica, appare vibrante e di ottima resa. Esso non deforma la realtà, ma ne assume le sembianze memoriali, vibrando con attenzione sulla scena. Attraverso un giusto dosaggio cromatico, senza adombrare i temi principali del suo idioma pittorico, Santina Semadar Panetta si afferma nel mondo con la sua Arte innovativa e disinvolta, frutto di predisposizione innata allo studio, alla pittura, e alla creazione di un nuovo e originale alfabeto visivo.

About The Author