Piazza del Popolo – Da Caravaggio ai nostri giorni

A cura di Paolo Levi

Sale del Bramante – Piazza del Popolo – Roma
Dal 19 al 28 Maggio 2015

 

Le suggestive Sale del Bramante, un tempo studio dell’insigne architetto rinascimentale, addossate alle mura Aureliane attigue alla Basilica di Santa Maria del Popolo ospiteranno, dal 19 al 28 Maggio 2015, più di duecento opere di artisti italiani ed esteri. La manifestazione internazionale “PIAZZA DEL POPOLO, da Caravaggio ai nostri giorni”, ideata dal critico e saggista Sandro Serradifalco, direttore responsabile di EA EDITORE di Palermo, è curata dal critico d’arte Paolo Levi, direttore della nostra rivista EFFETTO ARTE.
La città di Roma, capitale dell’arte Antica e delle sperimentazioni più eclettiche, accoglie questo evento che ha nel cuore la valorizzazione della creatività indipendente quale arma prediletta di libertà ed emancipazione. Attraverso l’incontro di tante voci diverse ma tutte egualmente rappresentative del vasto panorama artistico contemporaneo, il percorso espositivo intende sottolineare la pluralità delle tendenze di oggi, sospese tra la tradizione e la sua naturale evoluzione stilistica. E se esiste da sempre un luogo privilegiato per gli incontri degli artisti, scrittori e gente del cinema, questo è proprio Piazza del Popolo: da simbolo del mecenatismo rinascimentale a sede di spettacoli popolari ed esecuzioni capitali, negli anni Sessanta fu teatro del celebre movimento artistico della “Scuola di Piazza del Popolo”, animata dai pittori Mario Schifano, Tano Festa e Franco Angeli.

Ai tavoli dei caffè della Piazza, il Rosati e il Canova, ruotava tutto l’universo intellettuale della capitale, da Guttuso a Pier Paolo Pasolini, da Alberto Moravia a Ennio Flaiano, capace di fare di questo angolo di Roma il luogo di ritrovo eletto del pensiero libero, fuori dagli schemi e della creatività sfrenata e sprovincializzata che faceva concorrenza a capitali come Parigi e New York. Oltre questi ricordi nostalgici, le chiese gemelle Santa Maria di Montesanto e Santa Maria dei Miracoli, la chiesa di Santa Maria del Popolo, l’Obelisco Flaminio e le due fontane del Valadier continuano a far splendere Piazza del Popolo di quella maestosità eterna emblema della storia e della cultura romana, oggi come ieri.

Tra gli artisti partecipanti si segnalano gli artisti Anna Laura Millacci, presente con una sua opera della serie “Altere. Impavide. Scomode” dedicata alla figura storica di  Maria Antonietta, Mario Castellese, con una singolare opera in cenere lavica dell’Etna, Fabio Cacioni e lo psichedelico “Acchiappasogni”, Elena Ferro col materico informale “Profondo Blu”, Giancarlo De Gennaro col suo marinaio iperrealista, Bernarda Visentini e il suo antropomorfo in cemento, e Fiorenzo Sasia  con l’olio “Sulla sabbia”.

Il 19 maggio alle ore 17, 30 si svolgerà la cerimonia di inaugurazione e premiazione.
Interverranno: l’editore Sandro Serradifalco, il critico d’arte Salvatore Russo e il consulente artistico Francesco Saverio Russo. Ospite d’onore sarà il Prof. Paolo Levi, curatore dell’evento. Le opere esposte sono pubblicate nel numero di Marzo/Aprile 2015 della rivista EFFETTO ARTE.

La mostra sarà visitabile fino al 28 Maggio.
Orari: da Lunedì al Sabato: 10/13 – 15,30/18,00
Domenica: 10/14

Roma, Sale del Bramante, PIAZZA del POPOLO

About The Author