La pittura di Patrick Pioppi s’inserisce nell’ambito della tradizione figurativa e più specificamente richiama la corrente artistica dei Pittori della realtà, che si è sviluppata in Italia alla fine degli anni Cinquanta. Lavorando con i due colori essenziali, il bianco e il nero, l’artista ritrae i propri soggetti con precisione minuziosa, sia dal punto di vista anatomico che espressivo. Per la realizzazione delle sue opere ricorre all’olio su tela e crea immagini di una perfezione quasi fotografica. Dai suoi soggetti scaturisce una sensazione di velata malinconia, un’instancabile ricerca di bellezza, nascosta nella profondità di uno sguardo o in attimi di vita che diventano istantanee di ricordi indimenticabili.

About The Author