Raffinate vedute urbane o nature morte: nelle sue composizioni il maestro Mario Ottonieri traspone il reale secondo un’espressività in bilico tra cubismo, metafisica e surreale. Visioni ricche di fascino senza tempo, immagini utopiche che per questo assumono valore di metafora trascendente sulla dimensione del vivere nel nostro presente. Contesti urbani e paesaggi trasfigurati dalla fantasia dell’artista attraverso linee geometriche, volumi e colori intensi  che reinterpretano in chiave onirica il suo universo interiore, mostrando un diario emotivo intriso di intimità e lirismo, rivolto allo sguardo di chi sa coglierne la segreta bellezza.

About The Author