Le poetiche sculture di Mario Cammarano recano in sé non pochi meriti sia a livello estetico sia di contenuto, portatori entrambi d’intime emozioni e allo stesso tempo di citazioni sacre. Fa piacere, innanzitutto, scoprire l’esistenza di un’artista quanto mai capace nel proseguire la tradizione antica della manipolazione della terracotta ai fini del costrutto plastico. Opere felicemente realizzate in terracotta e definite con il colore acrilico, portate a termine tramite una mirabile capacità elaborativa. Le sue mani sono abili esecutrici al servizio della creatività che diventano simbolo del sommo demiurgo, ovvero Dio che oltre a plasmare la materia ha plasmato l’uomo.

About The Author