Con attenzione leonardesca, Mario Bova cura il ritratto in ogni dettaglio del viso, sino al completo raggiungimento della perfezione formale che conferisce un iperrealismo del tutto particolare. I suoi soggetti erompono dal piano bidimensionale attraverso la sola forza del chiaroscuro monocromo. Con incredibile profondità, l’artista indaga l’aspetto interiore dei suoi soggetti che divengono indelebili emozioni impresse sul supporto. I personaggi rappresentati hanno in sé un malinconico velo nello sguardo, specchio dell’anima e della loro dimensione interiore.

About The Author