La pittura informale di Marina Mazzega svela lentamente, tramite accesi cromatismi, i propri significati, di cui l’artista lascia una traccia nelle titolazioni. Le campiture di colore ad olio materico si giustappongono sulla tela, attraversate da sfumature, accostate con contrasti netti. Il tratto denso non nasconde il percorso del pennello che traccia i sentieri lungo cui lo sguardo deve soffermarsi, se vuole cogliere tutta la complessità della trama pittorica e il suo messaggio. Questi lavori sono frutto di uno studio complesso, della volontà di esternare i significati rielaborati dalla mente di un artista che sintetizza nel colore intime pulsioni, e ricordi personali, in composizioni capaci di farsi sostanza, oltre la soglia della mera apparenza.

About The Author