Uno stile immediatamente riconoscibile è quello dell’artista Maria Grazia Bertucci, caratterizzato dall’uso di linee ben definite e colori vivaci, molto saturi. Uno stile che rifiuta ogni facile categorizzazione ma che si pone come ricerca compositiva tesa a mostrare le più intime emozioni e sensazioni. La canalizzazione del colore entro vie definite e strutturate, ben delineate da linee nette di demarcazione, sembra voler incanalare il pensiero dell’artista entro strutture cromatiche che sono dimensione ideale di quell’intimo, poetico vagheggiamento lirico e musicale.

La pittura di Maria Grazia Bertucci supera la figurazione tradizionale, realizzando opere, dalla tecnica compositiva vivace, essenziali ed enigmatiche. La sua pittura nasce da quell’ispirazione sublime che vive dentro di lei e che poi, sotto forma di colori, si fa strada sulla tela. Grovigli dell’anima dunque, che si materializzano e si trasformano in sensazioni ed emozioni. La tecnica pittorica si avvale di vibranti sovrapposizioni cromatiche dove la scelta sapiente dell’artista è quella di un linguaggio di sublimazione alchemica, di astrazione di forme e figure. La ricercata policromia, fatta di pennellate morbide e colori vivaci fluisce in un equilibrio formale articolato e scorrevole.

About The Author