Con un bilancio estremamente positivo, chiude i battenti la mostra “Malinconia – Espressioni in Multicolore” del giovane artista Giuseppe “Fenice” Festino.
L’evento promosso dal Comune di Melfi e dal Parco Letterario Federico II, ha suscitato un notevole riscontro di pubblico. Le sale espositive di Palazzo Donadoni sono state valorizzare da testimonianze di Festino che con eccellente calligrafia pittorica riesce a confluire valore tecnico e ricerca espressiva in un’unica argomentazione compositiva. Le opere dal forte impatto visivo hanno messo in risalto la  tensione tra esplicito e velato. Volti e figure femminili malinconiche, piene di pathos ed enigmatiche, dipinte con cromie surreali, marcate e fortemente contrastanti.  Dopo numerose collettive in cui ha ricevuto premi e riconoscimenti, Giuseppe Festino è stato accolto in importanti cataloghi e riviste d’arte curate da critici quali Vittorio Sgarbi, Paolo Levi, Sandro Serradifalco, Antonio Castellana. Di seguito alcuni scatti dell’evento espositivo.

About The Author