Il Leviatano – Botta e Risposta col direttore di Effetto Arte

a cura di Barbara Zucchi

 

Paolo Levi non fa prigionieri. Sin quando non avrà un minimo pentimento lo prenderò alla sprovvista per ottenere da domande “normali” risposte infami.

BZ: Dopo una vita passata negli studi degli artisti, quale qualità essenziale dovrebbe possedere un giovane artista di oggi per farcela nel mondo dell’arte e qual è a suo avviso l’errore nel quale non dovrebbe mai cadere?

 

PL: Essere un rivoluzionario, con fede, come Pablo Picasso.
Il problema oggi, è che non vedo una possibilità di rottura col passato, in quanto non abbiamo ancora un presente a cui prestare la dovuta attenzione.
Il pittore o lo scultore di tradizione cade in errore quando vuole competere con il suo grande maestro di riferimento. Al contrario, l’umiltà lo potrebbe portare a una rilettura con delle varianti inedite quanto interessanti.

About The Author