Come ogni mercoledì mattina, la redazione di Charlie Hebdo era tutta riunita per pianificare la settimana, quando due uomini in nero armati di kalashnikov hanno fatto fuoco uccidendo 12 persone e ferendone gravemente una ventina. Morto il direttore di testata Charb e i disegnatori Cabu, Tignous e Wolinski, forse capri espiatori della loro stessa libertà. E’ il più grande attentato terroristico in Francia dal 1961. La nostra redazione vuole esprimere il più sentito cordoglio per le vittime e per i loro famigliari.

About The Author