Alida Rettore è una di quelle artiste che riesce a trasportare l’astante in una dimensione temporale lontana, dove luci soffuse e colori tenui, ricreano l’atmosfera antica di una volta. Le sue nature morte, i suoi fiori e in generale tutto quello che l’artista erge a soggetto delle sue creazioni, risulta ritratto con innata eleganza e delicata raffinatezza. Ogni dettaglio è curato, particolaregiato e mai lasciato al caso, e questo unitamente alla leggiadria del gesto pittorico della Rettore, fa in modo che lei diventi interprete romantica e malinconica di fugaci momenti. Le strutture tonali virano su campiture cromatiche evanescenti e mai brillanti di proposito, proprio per mantenere quella raffinatezza formale che solo un certo range di colori, può regalare.

About The Author